VILLORBA – Chiusura all’insegna della tecnologia per l’edizione 2015-2016 dei “Concerti d’inverno – Ricordando Paolo Trevisi”: grazie alla diretta streaming con gli emigranti della “Trevisani nel mondo” (invito allargato anche alle sezioni e alle autorità locali e ovviamente alle associazioni consorelle dei friulani e dei trentini nel mondo), il concerto è stato reso fruibile in tutto il mondo, direttamente dalle smart-tv, pc casalinghi, tablet e telefonini. Molte le risposte anche nel corso della diretta da chi si trovava collegato. A fare da anfitrioni alla serata, il sindaco della città di Villorba, Marco Serena, il vicesindaco Giacinto Bonan e l’assessore alla Cultura, Eleonora Rosso, e per l’Associazione internazionale Trevisani nel mondo, il presidente Guido Campagnolo.

Dopo i saluti di rito, anche per consentire la migliore sintonia alla trasmissione, ha avuto inizio il concerto. Venerdì sera, in un gremitissimo auditorium “Mario Del Monaco” a Catena di Villorba, il trio Giuseppe Barutti, al violoncello, Gianni Fassetta, alla fisarmonica, ed Erica Fassetta, al violino, ha dato una rara dimostrazione di classe nello spaziare dai canoni della classica fino alla musica contemporanea, alternando interpretazioni di famosissime musiche da film, tanghi argentini e brani classici legati tra loro con raffinata arte e maestria. Un mix che ha letteralmente incantato e coinvolto il folto pubblico presente. I tre musicisti hanno confermato la loro eccellenza tecnica ed il loro affiatamento, eseguendo un’avvincente selezione di brani di Ennio Morricone, Nicola Piovani, Angel Villoldo, Carlos Gardel, Jacob Gade, Gerardo Matos Rodriguez, Astor Piazzolla, Juan De Dios Filiberto, Richard Galliano .

La rassegna “Concerti d’Inverno – Ricordando Paolo Trevisi” è promossa dall’amministrazione comunale di Villorba, in collaborazione con l’Associazione Culturale Veneto Uno, con la volontà di ricordare la figura di Paolo Trevisi, attore e regista di caratura internazionale, uomo di cultura trevigiano recentemente scomparso, che proprio a Villorba aveva fatto parte dell’amministrazione comunale ed era stato ispiratore di numerose iniziative. La manifestazione si avvale del patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Treviso, della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di Missione Anniversari di Interesse Nazionale e dello Stato Maggiore dell’Esercito Italiano, e rientra nell’ambito del programma 1915 – 2015 “La cultura per non dimenticare, per la pace”, nel centenario della Grande Guerra.

Per valorizzare ancor più l’appuntamento, il concerto è stato trasmesso in diretta streaming sui portali internet www.ipstream.it/live o www.venetouno.it, in collaborazione con Ipstream, team specializzato, con esperienza decennale, nella produzione video e nelle telecomunicazioni IP.